Strumenti accessibilità

A- A A+

In pericolo il rimborso dell'Iva!

DAL SITO HELPCONSUMATORI.IT
27/10/2009 - 16:52

AMBIENTE. Rifiuti, MDC Civitavecchia: "Emendamento in Senato rischia di annullare rimborsi Iva"

Continua a scatenare polemiche la questione della TIA, la tassa sull'igiene ambientale. Dopo che la Corte Costituzionale ha dichiarato che la TIA è una tassa e non una tariffa e per questo non è soggetta ad Iva, arriva un emendamento della Senatrice Bonfrisco che reintroduce, con effetto retroattivo, un'altra tassa (l'ex ECA) pari proprio al 10% dell'imponibile (esattamente il valore dell'Iva).

Ecco cosa dice il comma 3 dell'emendamento: "l'imposta sul valore aggiunto corrisposta dai soggetti diversi dagli esercenti arti e professioni o dagli imprenditori con regime di detraibilità totale o parziale, è integralmente compensata con l'addizionale erariale" e quindi "gli enti gestori della tariffa di cui sopra, non dovranno procedere al rimborso dell'imposta sul valore aggiunto".

La denuncia arriva dal Movimento Difesa del Cittadino di Civitavecchia che avverte: "se dovesse passare questo emendamento, i cittadini non vedranno mai i rimborsi Iva che, legittimamente, hanno chiesto, perché l'Iva, sostanzialmente, cambia nome".

E questo vale solo per i cittadini perché per le aziende che hanno "scaricato" l'Iva tutto rimane come prima. "Un vero e proprio salto mortale legislativo - scrive MDC Civitavecchia - che vede cittadini ed imprenditori diversi rispetto alla stessa tariffa, in maniera di poter cambiare tutto senza cambiare nulla. Senza, insomma, rendere un euro ai cittadini".

"I partiti e le associazioni locali che si sono prodigati a preparare moduli in questi giorni - si chiede MDC Civitavecchia - lasceranno di nuovo sole le associazioni di consumatori a combattere per i cittadini, o attiveranno i referenti nazionali per far si che questo emendamento venga ritirato?

MDC Civitavecchia ha rappresentato la situazione all'Onorevole Maurizio Turco, Deputato radicale e coofondatore del neonato Partito per la tutela dei Diritti dei Militari (PDM) che subito ha depositato un'interrogazione parlamentare in merito.

Partners

regione piemonte

città di torino

camera commercio torino

adoc nazionale